header

Portfolio

QUINTO ELEMENTO

Cinema e videoclip

Piccola storia del videoclip

Visione, ascolto, talk e racconto a cura di Alfonso Amendola e Andrea Rabbito.

DOVE

SALA PASOLINI

QUANDO

14 NOVEMBRE 2023, H 22.30

Ingresso gratuito. Prenotazione online obbligatoria.

L’incontro ad ingresso gratuito è aperta ad un massimo di 150 partecipanti.

Per partecipare, è necessario prenotarsi entro e non oltre le ore  23:59 UTC+1 del 13/11/2023

L’incontro è trasmesso anche in diretta streaming.

Il dialogo tra musica e immagine affonda le radici in una tradizione cinematografica ancor prima della scoperta del sonoro. Il videoclip apre le porte ad uno scenario inedito in grado di definire e raccontare differenti spazi di contaminazione, reinvenzione stilistica e ibridi espressivi. Un processo creativo, che a partire dall’idea di “cinema espanso” avvicina creatività, sperimentazione tecnologica, marketing, consumi di massa, moda e ricerca innovativa.

L’incontro è una narrazione di due voci immerse in un flusso continuo di proiezioni che raccontano (logicamente in linee essenziali) i momenti nodali dell’universo videoclip (con una particolare attenzione all’ombra del filmico).

 

 

Alfonso Amendola

Alfonso Amendola è professore di Sociologia dei processi culturali e Internet Studies presso l’Università degli Studi di Salerno, dove è vice Presidente del Centro Studi Media Società e Comunicazione e coordinatore del Laboratorio Open Class Ateneo & Territorio. È Redattore delle riviste internazionali: Funes. Journal of Narrative and Social Sciences; Shift. International Journal of Philosophical Studies; Scenario. Visual Culture Studies; Im@go. Journal of the Social Imaginary; H-ermes. Journal of Communication. Per le Edizioni Rogas di Roma dirige la collana di scienze sociali La sensibilità vitale e per le Edizioni Meltemi di Milano dirige la collana di sociologia della cultura I pescatori di perle. È opinionista del quotidiano Il Mattino e collabora con i periodici Alfabeta2, Gea Art e CostoZero.

Andrea Rabbito

Andrea Rabbito è professore associato di Cinema, fotografia e televisione presso l’Università degli studi di Enna “Kore”. È autore di una tetralogia sull’illusione e i rapporti tra il cinema e l’arte della modernità di cui l’ultimo volume è L’onda mediale. Le nuove immagini nell’epoca della società visuale (Mimesis, 2015). Ha curato la nuova edizione de Lo spirito del tempo di Edgar Morin (2017) per la casa editrice Meltemi. È direttore, insieme a Steve Della Casa, della collana Videns presso la Mimesis. È inoltre direttore responsabile, con Damiano Cantone, della rivista Scenari. Rivista Semestrale di Filosofia Contemporanea & Nuovi Media.

  1. Bohemian Rhapsody dei Queen (Bruce Gowers, 1975)
  2. Thriller di Michael Jackson (John Landis, 1983)
  3. Fotoromanza di Gianna Nannini (Michelangelo Antonioni, 1984)
  4. Bad di Michael Jackson (Martin Scorsese, 1987)
  5. Like a Prayer di Madonna (Mary Lambert, 1989)
  6. Losing My Religion dei R.E.M. (Tarsem Singh, 1991)
  7.  The beautiful people di Marilyn Manson (Floria Sigismondi, 1996)
  8. Dead man walking di David Bowie (Floria Sigismondi,1997)
  9. Bachelorette di Björk (Michel Gobdry, 1997)
  10. Around the World dei Daft Punk (Michel Gondry,1997)
  11. Africa Shox di Letfield e Afrika Bambaataa (Chris Cunningham, 1999)
  12. In My Secret Life di Leonard Cohen (Floria Sigismondi, 2001)
  13. Mica Van Gogh di Caparezza (Claudio Daloiso e Albert D’Andrea, 2015)
logo

XXIX EDIZIONE

SALERNO 09_16 Novembre 2024